Moana Porno revolution

Venerdì 12 marzo ore 22.30, c.s.a. Pacì Paciana, Bergamo
Gravid@mente&Pacìpaciana presentano lo spettacolo teatrale
MOANA PORNO REVOLUTION di Irene Serini
Drammaturgia e regia di Marcela Serli Con Irene Serini

 

Cristo è morto a 33 anni, come Moana Pozzi.
Fu crocifisso e il terzo giorno resuscitò.
Moana no.
Alta 1.78 cm, come me.
Occhi verdi, come me.
Scuola dalle suore, come me.
E basta… Coi punti in comune intendo!Allora…Perchè Moana Pozzi? Moana significa: il punto dove il mare è più profondo.

E’
forse questo può essere un modo per definire anche il suo modo di
vivere il sesso: toccare il punto più profondo…Moana però era anche una
che dichiarava con semplicità disarmante che
la lussuria non è un vizio ma piuttosto un piacere, che la pornografia
è un desiderio sessuale che diventa reale, che l’oscenità è sublime. E
quando le chiesero: “Moana, perchè proprio la pornografia?”. Lei
rispose: “E perchè no?” In effetti, perchè no? E’ vietato? E’
sbagliato? E’ peccato?Nata da una
famiglia ” per bene “, educata nelle migliori scuole, bella.Avrebbe
potuto sposarsi, fare l’insegnante d’inglese, avere tre figli e un
cane.Niente da fare. Moana era una donna in qualche modo
rivoluzionaria, fondò la sua
carriera sulla violazione di quello che per altri era proibito. Ecco
perchè, Moana Pozzi! Per ricordarci che il tabù una volta creato, va
violato. (Irene Serini)

HASTA L’EROTISMO SIEMPRE!


Comments are closed.